DettaglioNews

Premiato il progetto Nectemus

Menzione speciale dell’Agenzia per la Coesione Territoriale come esempio di buona pratica

04 novembre 2019
Presentazione dei risultati del progetto Nectemus

Presentazione dei risultati del progetto Nectemus

Il progetto Nectemus, di cui la Provincia di Livorno è capofila, ha ricevuto dall’Agenzia per la Coesione Territoriale ACT, una menzione speciale quale esempio di buona pratica e di conseguimento positivo di risultati.

Il riconoscimento è arrivato nei giorni scorsi, in occasione dell’evento dedicato alla Giornata Europea della Cooperazione (EC DAY 2019), organizzato a Roma proprio dall’ACT e dal Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La Provincia, presente con la responsabile del Servizio Sviluppo Strategico, Irene Nicotra, ha presentato il lavoro svolto e i risultati conseguiti, considerati un’ottima base per le future progettualità sui servizi all’utenza portuale e sulla telematizzazione delle operazioni in banchina.

Insieme a Nectemus è stato premiato anche il progetto Circumvectio, di cui la Provincia di Livorno è partner. Entrambi i progetti transfrontalieri, finanziati con i fondi del programma comunitario Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, hanno affrontato le problematiche relative ai traffici di passeggeri (Nectemus) e di merci (Circumvectio) nell’area interessata, mettendo al centro le isole come laboratori di intermodalità per lo sviluppo sostenibile.

La Giornata Europea della Cooperazione è stata una vetrina nazionale per le due progettualità, che la stessa ACT ha classificato virtuose per la loro reciproca integrazione e complementarietà, per la capacità di sviluppare sinergie tra i territori dell’area di cooperazione e per la sostenibilità dei risultati in vista di un loro utilizzo nella pianificazione futura.

Un esito più che positivo, quello conseguito in due anni di lavoro dalla partnership che, oltre alla Provincia di Livorno vede la partecipazione della Regione Liguria, della Regione Autonoma della Sardegna, delle Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale e del Mare di Sardegna, dell’Ufficio dei Trasporti della Corsica, della Città Metropolitana di Toulon Provence Méditerranée, del Comune di Porto-Vecchio e delle Università di Pisa e Genova. Le due progettualità, che hanno concluso il loro corso il 13 giugno 2019 con l’evento finale all’Isola d’Elba, sono infatti frutto di approfondita ricerca condotta sui servizi all’utenza portuale (Nectemus) e sui sistemi informatici a disposizione degli operatori logistici (Circumvectio).


s.m.

 

 

Primo PianoEconomiaTrasportiMobilita