DettaglioNews

Medicina di genere: la differenza per la salute

Convegno a Palazzo Granducale promosso da Asl 6 in collaborazione con la consigliera di Parità

26 maggio 2015

Giovedì 28 maggio, a partire dalle ore 14.30, nella Sala Consiliare della Provincia è in programma un convegno dal titolo “Medicina di Genere: La differenza per la Salute”. L’iniziativa è organizzata dall’Azienda USL 6 in collaborazione con la Consigliera di Parità della Provincia di Livorno, Cristina Cerrai.

“Gli uomini e le donne – dice Carlo Giustarini, Direttore Sanitario dell’Azienda USL 6 – sono biologicamente diversi quindi a livello sia terapeutico sia medico sono necessari approcci diversi. Da qui lo sforzo, partito dalla regione Toscana e fatto proprio dalla USL 6 di superare la storica discriminazione medica e promuovere la cultura per una vera e propria medicina di genere. Il convegno di giovedì prossimo, organizzato con la collaborazione della Provincia, rientra tra queste iniziative e dimostra un atteggiamento teso a superare questa disparità”.

“L'Italia è al 69esimo posto per azioni volte al raggiungimento della parità di genere – spiega Cristina Cerrai, Consigliera di Parità della Provincia di Livorno – e ciò dimostra come ci sia ancora molta strada da fare. Lo scopo della mia attività è quello di promuovere azioni tese ad eliminare le discriminazioni esistenti. La parità di salute, intesa anche come parità di efficacia delle cure, è certamente una delle priorità da perseguire perché donne più sane allevano figli più sani innescando un circolo virtuoso”.

“La medicina fino ad oggi – continua Daniela Becherini, Responsabile Educazione alla Salute USL 6 – è stata studiata da uomini su altri uomini. Ma uomo e donna hanno risposta diverse agli stessi stimoli o terapie. La diversità, in questo caso, deve essere un’occasione per essere uguali e il mio impegno in questa iniziativa è su due fronti: da una parte per le donne in generale come promozione di atteggiamenti salutari virtuosi dall’altra, come promotrice della medicina di genere anche per le nostre dipendenti visto che la USL 6 è un’azienda a prevalenza femminile con oltre 2mila dipendenti donne”.

“Il convegno – conclude Rosa Maranto, Responsabile Zona Distretto Livorno – sarà anche l’occasione non solo per fare il punto della situazione a livello regionale della medicina di genere, ma anche per presentare il piano biennale della USL 6: un progetto multidisciplinare articolato su ospedale e territorio con focus su patologie di genere per la donna, ma anche per l’uomo nelle sue specificità. Tutto questo senza trascurare gli aspetti interculturali che nella società attuale sono sempre più preponderanti”.

 

La partecipazione è aperta a tutti i dipendenti USL6 e della Provincia, alle istituzioni del territorio e alle associazioni dei cittadini.

(s.m. in collaborazione con Ufficio Stampa Asl 6)

 

scarica il programma del convegno

Primo PianoQualità sociale