DettaglioNews

Il Bilancio di Genere della Provincia è stato presentato a Roma

Convegno dell'AICCREsul tema “La Carta europea per l‘uguaglianza di donne e uomini nella vita locale e regionale”

25 febbraio 2014

Il Bilancio di Genere della Provincia è stato presentato a Roma in occasione del convegno organizzato dall’AICCRE  sul tema “La Carta europea per l‘uguaglianza di donne e uomini nella vita locale e regionale”. 

L’iniziativa si è svolta lunedi 24 febbraio, nella Sala conferenze della Camera dei deputati a Palazzo Marini. Ad illustrare i contenuti del documento è stata l’assessore provinciale alle pari opportunità, Maria Teresa Sposito, insieme al segretario generale dell’Ente, Roberto Gerardi e alla funzionaria Rita Sardelli.

Il Bilancio di Genere è stato illustrato anche al recente convegno europeo svoltosi a Firenze, promosso sempre dall’AICCRE, dove il documento ha riscosso notevole interesse sia per la chiarezza  e leggibilità dei dati economici e sociali contenuti, sia per la scelta della Provincia di realizzare il Bilancio con un team di funzionarie interne all’ente, coordinato dal segretario generale.

Un lavoro tutto al femminile, seguito con attenzione dall’assessore alle P.O. Sposito e della presidente della commissione provinciale P.O. Rossella Lupi, che ha permesso la riclassificazione dei dati del bilancio consuntivo 2012 dell’Amministrazione, dai quali è scaturito che la Provincia di Livorno ha investito il 3,9% del spesa totale in politiche che hanno avuto un beneficio diretto per le donne. Un dato estremamente positivo se confrontato con l’1% rilevato dalla quasi totalità degli enti, in particolare le Province, che hanno elaborato bilanci di genere.

A questo si aggiunge il 18,25% di spesa per politiche con un riflesso di genere indiretto (interventi rivolti a bambini, anziani, fasce deboli) ma un impatto positivo per le donne, sulle quali ricade in maniera più forte il lavoro di cura.

Il 28% della spesa è stata, infine,  classificata  all’interno dell’area definita di genere ambientale, per servizi che hanno avuto un beneficio significativo sulla qualità della vita delle persone.

“Siamo lieti che l’AICCRE abbia ritenuto il nostro Bilancio di Genere fra i più completi e significativi tra quelli prodotti dagli enti locali toscani - sottolinea l’assessore Sposito – invitandoci a presentarlo anche al prestigioso convegno di Roma, dove ci siamo confrontati con i rappresentanti di Regioni, Province e Comuni provenienti da tutta Italia”. 

 (s.m.)


Livorno, 25 febbraio 2014

IstituzioneGiuntaPari OpportunitaPrimo Piano