DettaglioNews

I pacchetti-vacanza del Progetto Cicloturismo all’Expo 2015 di Milano

Incontro in Provincia con enti locali e operatori turistici

21 novembre 2014

Aprire una nuova fase del Progetto Cicloturismo della Provincia di Livorno per cogliere l’occasione della vetrina mondiale di Expo 2015. Questo l’obiettivo dell’affollato incontro, svoltosi a  Palazzo Granducale, per la definizione di un’offerta di pacchetti-vacanza da parte di  tour operators e agenzie di viaggi della zona, da presentare  all’ Expo di Milano.

All’incontro, promosso dall’Amministrazione Provinciale, erano presenti la Camera di Commercio ed i campioni di ciclismo Paolo Bettini e Silvia Parietti, oltre a numerose  amministrazioni pubbliche, bike e friendly hotels, guide turistiche, agenzie di viaggio e tutti gli altri soggetti che a vario titolo fanno parte della rete di strutture aderenti al Progetto.

La Regione Toscana ha riconosciuto il cicloturismo come una delle eccellenze del territorio ed ha inserito il Progetto della Provincia di Livorno tra le “buone pratiche” regionali.  I dati statistici e gli studi di settore confermano, tra l’altro, che il segmento del turismo in bicicletta è in netta espansione, specie nel nord Europa.

Per questo motivo la Provincia punta ad allargare la promozione dell’offerta legata al cicloturismo, che  vede già una buona diffusione, in Italia e all’estero, presso tour operators, riviste e siti specializzati di bici e di vacanze,  favorendo la realizzazione di prodotti turistici ad hoc  da presentare alla ribalta dell’Expo.

Lo scopo è fare di questa importante nicchia del mercato turistico, ma con un giro di affari per l’indotto che in  Europa si aggira sui 44 miliardi di euro,  un punto di forza dell’industria turismo del nostro territorio.

Ad oltre due anni dall’avvio del progetto, l’incontro ha rappresentato anche un’occasione di confronto per fare il punto sullo stato di attuazione dei percorsi progettuali a suo tempo individuati e  sui  risultati raggiunti in termini di consolidamento della rete delle strutture ricettive e dei servizi attivati nella provincia. L’accoglienza ai cicloturisti, rafforzata anche dalla creazione di una catena di Bike e Friendly Hotels, rappresenta, infatti, un aspetto che qualifica e renderà più competitiva l’offerta turistica complessiva del territorio.

 

s.m.

Primo PianoTurismo