DettaglioNews

Fare gli italiani a loro insaputa

Presentazione del libro di Alessandro Volpi

11 gennaio 2018
Copertina libro Fare gli italiani a loro insaputa, di Alessandro Volpi

Martedi 16 gennaio, alle ore 17, nella sala consiliare di Palazzo Granducale, è in programma la presentazione del libro "Fare gli italiani, a loro insaputa. Musica e politica dal Risorgimento al Sessantotto" (Pacini Editore Srl, Pisa, 2017), del Prof. Alessandro Volpi.

L'iniziativa è realizzata dall'Istituto per la storia del Risorgimento (Comitato di Livorno) in collaborazione con il Comitato livornese per la promozione dei valori risorgimentali.

Insieme all’autore interverranno Romano Paolo Coppini e Fabrizio Amorebianco, dell’Università di Pisa, Giovanni Luseroni, dell’Università del Molise.

E’ previsto un intermezzo musicale a cura di Alice Clara (violinista) e Angel Panieri (pianista)

La musica ha rappresentato un elemento costitutivo del linguaggio politico italiano. Ciò è avvenuto sia nella fase in cui tale linguaggio era assai indefinito, privo di sedi istituzionali e di luoghi pubblici in cui esprimersi in maniera coerente ed esplicita, e dunque per buona parte dell’Ottocento, sia nelle successive fasi novecentesche, quando quel linguaggio è stato attraversato e connotato dai forti vincoli dell’ideologia.

Questo libro prova a raccontare, in forma di sintesi, alcune tappe di una storia decisamente molto affascinante proprio per le sue contraddizioni e per l’effetto, “distorto”, che ha prodotto sugli italiani; lo fa muovendosi sul filo di una lettura dei fenomeni culturali piuttosto che su quello della storia sociale, evitando con cura qualsiasi quantificazione numerica.

 

Alessandro Volpi è docente di Storia contemporanea e di Geografia politica ed economica presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Pisa. Ha pubblicato una quindicina di monografie dedicate alla cultura politica dell'Ottocento e alle tematiche della storia economica.

 

s.m.

Primo PianoCultura