DettaglioNews

Conferenza finale toscana per il Progetto ThreeT del Programma Interreg Europe

Il 28 maggio sarà presentato il Piano di Azione con al centro la Ciclovia Tirrenica

19 maggio 2021
progetto ThreeT

La Ciclovia tirrenica, gli itinerari tematici ed i servizi ad essa collegati sono l’obiettivo principale del Piano di Azione Toscano elaborato nell’ambito del progetto ThreeT.

Il progetto, finanziato dal Programma INTERREG EUROPE, vede la Provincia di Livorno capofila di un vasto partenariato europeo, che comprende anche la Regione Toscana, e coinvolge attivamente una serie di attori locali, in particolare del nostro territorio.

I contenuti del Piano di Azione Toscano saranno illustrati nel corso di una video-conferenza, in programma venerdi 28 maggio con inizio alle ore 9.30.

La conferenza toscana chiude la prima parte di attività del progetto Threet, dando conto del percorso triennale svolto,  in cui ogni partner, con i soggetti economici ed istituzionali locali, ha potuto visitare le altre regioni partner preparandosi ad un proficuo scambio e al trasferimento di esperienze (Buone Pratiche) sui vari temi del progetto.

Alcune di queste esperienze sono state ispiratrici del Piano di Azione Toscano, costruito intorno al tema della Ciclovia Tirrenica, quale motore di nuove attività ed attrattore di risorse d'investimento. Il Piano, completato questa primavera, è stato recentemente approvato dall’Assemblea dei Sindaci della provincia di Livorno e costituirà una importante strategia di sviluppo economico del nostro territorio, per il breve e medio termine, da intrecciare con gli strumenti di pianificazione/programmazione degli Enti territoriali.

La conferenza è quindi un'opportunità per conoscere in dettaglio le attività previste nella fase attuativa del progetto Threet, il cui monitoraggio prenderà avvio nel prossimo mese di Giugno.

Per partecipare alla conferenza occorre registrarsi a questo link:


https://zoom.us/meeting/register/tJcsf-2qqj4tGdc8czalbPcvvMn4sv2a54e-

 

 PROGRAMMA INTEGRALE DELLA CONFERENZA

Primo PianoTrasportiMobilita