DettaglioNews

Conclusi i lavori di Mobydixit. Presentati progetti e buone pratiche per la mobilità sostenibile

Consegnati i premi ad alunni e studenti. Show di Bobo Rondelli cui è andato il premio Pensieri&Pedali

25 ottobre 2019
Un momento della premiazione alunni delle scuole primarie

Un momento della premiazione alunni delle scuole primarie

Si sono conclusi al Teatro la Goldonetta di Livorno i lavori di Mobydixit, la conferenza nazionale dedicata ai temi della mobilità sostenibile, organizzata dalla Provincia di Livorno in collaborazione con Euromobility.

Tanti i progetti presentati da comuni, aziende di trasporto che operano nella gestione del trasporto pubblico e imprese di servizi che sviluppano applicazioni smart finalizzate a facilitare l’uso di mezzi alternativi all’auto.

Dai buoni per la mobilità, ai servizi di eccellenza per il mobility management, dai modelli di governance per l’integrazione di nuovi servizi di mobilità urbana e micromobilità ai programmi di finanziamento messi in campo dal Ministero dell’ambiente per sviluppare progetti di mobilità alternativa, sono tanti gli spunti per gli amministratori locali e i mobility manager, provenienti da tutta Italia, che hanno seguito i lavori.

La Provincia di Livorno, tra le più attive su questo tema a livello nazionale, ha illustrato i numerosi progetti europei che in questi anni anni hanno contribuito a fornire dati conoscitivi e studi di fattibilità (Nectemus) consentendo la crescita del necessario know how per l’avvio di progetti sperimentali, come Perla e No Far Access, che hanno portato al consolidamento di servizi innovativi di trasporto pubblico nel nostro territorio.

Non sono mancati i momenti ludici, con la consegna del premio “Mobilità di Classe” agli studenti dell’4.a ENC dell’Iti Galilei di Livorno, Matteo Fazio, Lorenzo Lucarelli, Gabriele Sandri e Filippo Cacciari, coordinati dal prof. Gabriele Volpi, per il videoclip sul tema della mobilità più votato.

Premi anche per gli alunni delle scuole primarie Gramsci e Carducci di Livorno e Boschetti di Cecina per i migliori disegni presentati al concorso “Annibale Serpente Sostenibile”.

Show fuori programma per il cantautore livornese Bobo Rondelli, che ha ricevuto il premio Pensieri&Pedali 2019.

Bobo Rondelli

 

Presentato anche il “Tredicesimo rapporto di Euromobility sulla mobilità sostenibile nelle principali 50 città italiane”, i cui dati sono stati illustrati da Valerio Piras.Dal Rapporto emerge un risultato in chiaroscuro che evidenzia il persistente attaccamento degli italiani alle auto.

Nonostante l’aumento generalizzato, in Italia, di progetti di vario tipo volti alla diffusione di modalità di trasporto alternative, i cittadini fanno ancora fatica a cambiare abitudini, visto il saldo favorevole nell’ultimo anno tra auto rottamate e nuove immatricolazioni.

Sono le grandi città a primeggiare nella diffusione di servizi di trasporto alternativi e smart, mentre le città medie e piccole cercano con fatica di mantenere attivi i servizi avviati. Sul piano strettamente ambientale si registra un miglioramento della qualità dell’aria, dovuto soprattutto, secondo il Rapporto, ad un parco auto e di mezzi pubblici in parte rinnovato.

Il dato che inciderà maggiormente per la qualità dei servizi nel prossimo futuro è la diffusione sempre più marcata dei PUMS, i Piani Urbani per la Mobilità Sostenibile, grazie ai quali le amministrazioni locali potranno pianificare con maggior efficacia politiche adeguate per il governo dei flussi di traffico urbano, l’integrazione dei sistemi di trasporto e l’intermodalità.

 

Silvia Motroni

Primo PianoTrasportiMobilita