Attività Gestione e Controllo Rifiuti

 

Pagina in costruzione

A seguito della la sentenza della Corte Costituzionale n. 129/2019, depositata in data 28/05/2019, la competenza - già regionale - in materia di verifiche e controlli sulla gestione dei rifiuti “in procedura semplificata” (ai sensi degli artt. 214 e seguenti D.Lgs. n.152/2016, c.d. codice dell’ambiente) è tornata alle Province. Pertanto, al fine di gestire tali competenze, la provincia di Livorno si è dotata di un ufficio dedicato. L'ufficio svolge le attività sia in fase istruttoria, al fine del rinnovo o nuova iscrizione al registro, sia in fase di controllo, al fine di verificare la corretta gestione dell'attività. Qualora, dalle attività di controllo, effettuate sia in modalità diretta, sia attraverso le attività ispettive della Polizia Provinciale e di ARPAT, vengano ravvisate delle difformità rispetto alle autorizzazioni, sono attivati i seguenti procedimenti:

  •     diffida: finalizzato alla risoluzione delle anomalie riscontrate entro un certo periodo;
  •     sospensione dell'iscrizione: non possono essere ricevuti ulteriori rifiuti in ingresso all'impianto e devono essere risolte le anomalie riscontrate; ha una valenza temporanea
  •     cancellazione dell'iscrizione: viene effettuata la cancellazione dell'iscrizione dal registro in maniera definitiva e non può essere effettuata alcuna attività di gestione dei rifiuti.
Ultimo aggiornamento: 11-02-2020