Progetto Accessit
logo accessit
logo Marittimo

 

Attraverso il progetto Accessit (Accessit  Itinéraires des Patrimoines Accessibles) si intende sviluppare una rete dei patrimoni culturali con una gestione integrata delle risorse comuni nella zona di interesse del P.O. ‘Marittimo’.
Nello specifico, il progetto si concretizzerà attraverso la strutturazione di un Grande Itinerario capace di integrare l’azione generale di valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale del bacino Tirrenico basandosi su una rete composta da quattro regioni e declinato a livello locale attraverso i “laboratori del patrimonio materiale e immateriale e del paesaggio”, che consentiranno una collegamento diretto tra le autorità istituzionali e gli attori locali.
Il progetto riunisce i principali partner del territorio eligibile del Programma Operativo “Marittimo”, gli Assessorati e i Servizi delle 4 regioni che corrispondono alle diverse competenze richieste, i dipartimenti e le province competenti nelle politiche per la gestione dei beni culturali. Infine, verranno coinvolti numerosi beneficiari, tra cui comuni e unioni di comuni, istituti e organizzazioni culturali e associazioni.

 

Azione dei laboratori in Toscana

Nell’ambito del crescente sviluppo della filiera che comprende i beni culturali, le nuove tecnologie e il turismo, il progetto prevede la creazione di una Rete di Laboratori, sul modello già sperimentato nell’ambito del progetto LAB.net (Interreg IIIA) per la valorizzazione dei centri storici e LAB.net plus (PO Italia-Francia Marittimo) per la definizione di progetti di sviluppo locale, che opererà rispondendo alle nuove esigenze di fruizione del patrimonio culturale da parte della collettività, soprattutto in relazione ai nuovi modelli di consumo del tempo libero, delle nuove forme d’intrattenimento e dell’impatto tecnologico nel settore socio-culturale, come dimostrato dai più recenti studi di settore.

La creazione della Rete transfrontaliera dei Laboratori agirà principalmente sulla valorizzazione del patrimonio culturale e Identitario che diventa elemento portante sia per la priorità di tutela e conservazione del patrimonio stesso, sia per il diritto di fruizione da parte della collettività come previsto dalla normativa.
Grande rilievo è dato anche alle attività di promozione culturale con la quale sensibilizzare le popolazioni locali attraverso attività di scambio intergenerazionale e la divulgazione di antichi saperi e mestieri.
L’azione si svolgerà materialmente con la ricerca attiva e la produzione di progetti e studi a servizio della partnership grazie all’azione mirata dei sottoprogetti in cui la fase progettuale troverà applicazione pratica attraverso la realizzazione delle opere infrastrutturali previste.

Obiettivi specifici:

-Incoraggiare la creazione di una rete stabile per la valutazione , la gestione e la promozione congiunta della cultura locale per uno sviluppo locale sostenibile.
-Aumentare congiuntamente e in modo integrato la valorizzazione per la fruizione del patrimonio culturale e dell’identità dei territori di frontiera.
-Tutelare e valorizzare la memoria collettiva legata al patrimonio culturale e l’identità dei territori di confine.

Risultati attesi:

-Ampliare la rete di cooperazione transfrontaliera per lo sviluppo territoriale del patrimonio culturale e di identità.
-Crescita del turismo culturale di qualità attraverso una valorizzazione congiunta ed integrata e la fruizione del patrimonio culturale e dell’identità dei territori di frontiera.
-Sviluppo di attività economiche finalizzate alla valorizzazione per la conservazione e trasmissione del patrimonio culturale e identitario.
-Aumentare il livello di fruizione del patrimonio culturale transfrontaliero attraverso l’individuazione di soluzioni innovative per l’accessibilità “fisica” e “culturale”.
-Migliorare la comprensione del patrimonio storico-culturale attraverso lo cambio intergenerazionale.

Allegati:
- Seminari sulla fruibilita dei beni culturali.
- Workshop/Laboratori a tema
Informazioni e prenotazioni:
mail: accessit.segreteria@itinera.info
tel. 392.38.69.002
www.accessit-git.eu

Ultimo aggiornamento: 28-11-2013